Le donne intelligenti hanno meno successo degli uomini

Le donne più intelligenti fanno davvero paura sia ai maschietti che alle stesse donne e fanno anche fatica a raggiungere una carriera di successo. A dimostrarlo sono stati gli esperti che hanno riflettuto su alcune situazioni.

I ricercatori hanno scoperto la ragione di questa differenza in come la difficoltà è interpretata: spesso le donne intelligenti credono che le loro abilità siano innate e immodificabili, mentre gli uomini e altre donne con meno capacità, credono di poter sviluppare le loro capacità attraverso lo sforzo e la pratica.

In più è emerso che le donne intelligenti non solo fanno fatica a fare carriera ma hanno anche fatica a coltivare relazioni stabili. Diversi studi presentati dal The Daily Best dicono, infatti, che le donne intelligenti spesso restano single o hanno più difficoltà a trovare un compagno rispetto alle donne … meno brillanti!Infatti, mentre le donne meno intelligenti vogliono un uomo di successo per raggiungere una stabilità economica e spesso si occupano di lui con dedizione, le donne più brillanti non sono disposte a “sprecare” buona parte del loro tempo per sostenere e supportare il proprio uomo.

In una ricerca molto diversa è emerso anche che le persone e le donne più intelligenti, faticano ad avere anche più amici. L’obiettivo della ricerca, pubblicata sul British Journal of Psychology e condotta da Satoshi Kanazawa della London School of Economics e da Norman Li della Singapore Management University, era quello di indagare su quei fattori che rendono più soddisfacente la vita.

LEGGI ANCHE: Le donne di successo inibiscono gli uomini

Carol Graham, ricercatrice del Brookings Institution ha spiegato al Washington Post che potrebbe esserci anche una diversa interpretazione del fenomeno: anche lei è convinta che le persone più intelligenti siano meno disposte a passare del tempo con gli amici, ma questo perché esse sono focalizzate molto di più sui propri obiettivi e sul proprio lavoro.

“I nostri antenati vivevano di caccia e raccolto ed erano organizzati in piccoli gruppi di circa 150 individui. In questo contesto, avere frequenti contatti con amici o conoscenti era necessario per la sopravvivenza e la riproduzione”, hanno spiegato gli esperti.

Al questionario degli studiosi hanno risposto più di 15mila giovani, tra i 18 e i 28 anni. Dall’analisi dei risultati è emerso che più una persona riesce ad avere un rapporto stretto con un’altra, più è felice. Ma con un’eccezione per i più intelligenti.

Author: Se red

Share This Post On