La mappa dei pensieri. Come il cervello crea le emozioni

La domanda che molti si pongono è: Ma come fa il cervello a creare le emozioni? Se non lo sapevate ve lo diciamo noi, anzi gli scienziati, che hanno ricostruito la mappa dei pensieri per vedere come il cervello umano crea le emozioni.

La parola chiave è “connettomica”, base delle ricerche di Marco Catani. Docente di Neuroanatomia al King’s College di Londra, è tra i massimi studiosi che hanno contribuito a illustrarne lo sviluppo. E su questo tema si sono soffermati i relatori dell’ultimo incontro del ciclo sulle “Nuove frontiere della ricerca scientifica”.

LEGGI ANCHE: Scoperto codice del cervello che fa funzionare i 5 sensi

Il dottore ha spiegato che l’individuazione e lo studio della mappa dei neuroni, oggetto della connettomica, è una delle più importanti sfide scientifiche e tecnologiche dell’epoca moderna e oggi la risonanza magnetica ad alto campo si sta rivelando uno strumento fondamentale. Consente infatti lo studio delle connessioni cerebrali di ogni soggetto in tempo reale. In maniera non invasiva e senza somministrazione di alcun mezzo di contrasto.

L’area del cervello, ricordiamo che è responsabile dell’origine e della gestione delle emozioni, si chiama sistema limbico. Esso è costituito da un insieme di strutture, situate tra il tronco encefalico e la corteccia cerebrale, che funzionano come un sistema che media memoria.

La tesi a favore dell’esistenza di un sistema per le emozioni nel cervello umano è, ancora oggi, oggetto di molte discussioni. L’opinione corrente è che alcune strutture cerebrali siano particolarmente importanti per l’esperienza e l’espressione dell’emozione. Esiste anche la teoria di James e Cannon sulle emozioni. Tuttavia numerosi autori, dopo Cannon e fino ai giorni nostri, si sono occupati di questo tema e le teorie proposte sono innumerevoli. Sebbene in questa sede non verranno descritte tutte, è opportuno presentare al lettore una descrizione delle principali strutture cerebrali che sono state studiate per la comprensione delle emozioni.

Author: Se red

Share This Post On