In amore non attrai quello che vuoi ma quello che sei

La verità è che le persone in amore non sono mai attratte da un prototipo di persona che hanno in mente ma sempre da individui che poi sono simili a loro o al loro modo di essere. Sembra strano ma è la verità, si attrae sempre ciò che si è…

Tuattavia, Will Smith non la pensa così però, infatti in uno dei suoi show e dopo varie ricerche e relazioni iniziate e finite, ha affermato: “Più focalizzi l’attenzione su un obiettivo e maggiore sarà la possibilità di attrarre il risultato verso di te”.

Insomma, a parte Will Smith, gli esperti invece riferiscono che spesso le persone sono attratte inconsapevolmente da ciò che sono e da ciò che attraggono inconsapevolmente. Il pensiero negativo attrae cose negative, al contrario quello positivo tenderà ad attrarre solo cose positive. Una persona che pensa in modo propositivo, avrà più facilmente una vita felice. E da questo pensiero è logico dedurre che quando riduciamo i nostri pensieri distruttivi, il mondo intorno a noi diventa più semplice da affrontare e disponibile ad aiutarci. Per migliorare la nostra condizione è necessario comprendere che la vita è fatta anche di fallimenti, più o meno grandi, nelle diverse aree della vita.

Se volete cercare di attrarre qualcosa di diverso allora i primi a dover cambiare siete proprio voi, solo cambiando atteggiamento troverete ciò di cui avete veramente bisogno. Secondo Dethlefsen, uno dei padri della medicina naturale, tendiamo sempre ad innamorarci della nostra ombra, cioè della nostra parte inconscia, che non conosciamo.

Dunque per migliorare la propria situazioni è consigliato:

1. Migliorare il proprio rapporto con se stessi:

Per prima cosa bisogna imparare a volersi bene e stare bene da soli prima di cercare gli altri. Bisogna entrare in armonia con il proprio corpo e la propria amente per evitare poi di cercare una persona che magari avrà gli stesi problemi.

2. Riconoscere il proprio schema mentale:

Dovete e dobbiamo imparare a leggere la nostra mente e capire cosa cambiare e cosa no. Bisogna capire su ciò di cuoi bisogna lavorare e come ragioniamo e cosa vogliamo e crediamo di volere o meritare.

3. Smettere di sentirci vittima degli altri:

Basta cadere nel vittimismo e pensare che sono sempre gli altri ad attaccarci. Siamo noi che ci lasciamo attaccare perchè non crediamo veramente in noi stessi. Solo capendo che meritiamo di più smetteremo di essere e sentirci vittime degli altri e ache gli altri smetteranno di attaccarci.

4. Credere a ciò che è meglio per te:

Dobbiamo credere ciò che è meglio per voi e credere che siete fatti per qualcosa di buono, non cercare sempre di dire “non merito nessuno, nessuno mi vuole, nessuno mi capirà mai”. Bisogna uscire dalla negatività e credere che meritiamo solo il meglio per ciò che siamo e ciò che abbiamo vissuto.

Author: Se red

Share This Post On