E’ importante conoscere il vero motivo per cui si ‘festeggia’ l’8 Marzo…

FESTA DELLA DONNA, STORIA:

Le origini della festa dell’8 marzo risalgono al 1908, quando, pochi giorni prima di questa data, a New York, le operaie dell’industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. La giornata internazionale della donna, che si festeggia ogni anno l’8 marzo, è stata istituita per ricordare da un lato le conquiste politiche, sociali ed economiche delle donne, dall’altro le discriminazioni e le violenze da loro subito nella storia. Dopo la Seconda Guerra Mondiale si è fatto per molto tempo risalire la scelta dell’8 marzo ad una tragedia accaduta nel 1908, che avrebbe avuto come protagoniste le operaie dell’industria tessile Cotton di New York, rimaste uccise da un incendio. In realtà questo fatto non è mai accaduto, e probabilmente è stato confuso con l’incendio di un’altra fabbrica tessile della città, avvenuto nel 1911, dove morirono 146 persone fra cui molte donne. Ma i  veri fatti che hanno realmente portato all’istituzione di questa festa sono di diverso tipo, più legati alla rivendicazione dei diritti delle donne, tra i quali il diritto di voto.

L’8 Marzo ha un significato ben diverso rispetto a quello che il consumismo moderno ha voluto fare credere: il far regali, le cenette romantiche nei ristoranti, il regalare mimose, tutte cose che cozzano con il vero significato di questa importante festa.

Ma perché l’ 8 Marzo??

La data si associa ad un fatto storico, l’ 8 Marzo 1917 a San Pietroburgo, alcune donne uscirono in strada in una grande manifestazione, ed incoraggiarono il popolo alle successive manifestazioni che portarono alla rivoluzione che provocò il crollo dello Zar.

L’8 Marzo 1917 quindi è rimasto come il giorno in cui, grazie alle donne russe, ebbe inizio la Rivoluzione Russa. Per questo motivo nel 1921, la Conferenza Internazionale delle Donne Comuniste fissò come data celebrativa per la Giornata della Donna l’8 marzo.

La scelta della mimosa, come fiore tipico della Festa della Donna, risale invece al 1946: Allora le organizzatrici delle celebrazioni romane cercavano infatti un fiore che fosse di stagione ed economicoo, e lo trovarono appunto nella mimosa.

Author: Redazione

Share This Post On