Durante un viaggio è più facile tradire il partner. Ecco il motivo

E’ vero, anche se sembra strano anche gli esperti hanno confermato che durante un viaggio è più facile tradire il proprio partner. Ma come mai?

Uno studio interessante pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology, spiega bene i motivi del tradimento vacanziero.

Secondo il dottor Lu, a capo dello studio, infatti sembrerebbe che in un paese straniero, immersi in un ambiente sconosciuto, ci si sentirebbe più liberi dai vincoli morali che ci tengono legati nella vita di tutti i giorni.

I ricercatori sottolineano che si tratta di comportamenti immorali nelle interazioni sociali in generale. Un esempio? Barare durante una partita a carte. E poi rassicurano: «La maggior parte dei viaggi si fanno in coppia e i viaggi in coppia rafforzano i rapporti».

LEGGI ANCHE: “Non mi tradirà mai”. Ecco i segnali che avevi ignorato

Inoltre sempre secondo recenti indagini, chi tradisce, seppure spesso tormentato dai sensi di colpa, vive una sensazione di benessere, come sotto l’effetto di una droga: tutto è di nuovo bello intorno a sé, si sente più giovane, qualunque sia l’età reale, oltre che attraente, desiderabile e durante un viaggio si gode ancora di più la permanenza.

Insomma, poi il fattore silenzio è fondamentale, in vacanza le persone sono più lontane ed è facile mentire e far finta di nulla.

Tuttavia, secondo altri studi invece pare che la forma di tradimento più forte sia proprio quella mentale. Proprio il tradimento emotivo è il modo più comune per tradire qualcuno. Si inizia col nutrire sentimenti platonici verso un’altra persona, che gradualmente possono trasformarsi in qualcosa di romantico o carnale.

Secondo una ricerca compiuta dall’American Association of Marriage and Family Therapy circa il 45% degli uomini e il 35% delle donne ha ammesso di avere una relazione emotiva con qualcuno diverso dal proprio partner, un 20% in più rispetto a chi ammette di averlo tradito fisicamente.

Il tradimento emotivo è il modo più comune per tradire qualcuno. Si inizia col nutrire sentimenti platonici verso un’altra persona, che gradualmente possono trasformarsi in qualcosa di romantico o sessuale. Secondo una ricerca compiuta dall’American Association of Marriage and Family Therapy circa il 45% degli uomini e il 35% delle donne ha ammesso di avere una relazione emotiva con qualcuno diverso dal proprio partner, un 20% in più rispetto a chi ammette di averlo tradito fisicamente.

Author: Se red

Share This Post On