Perché mangiamo anche senza avere fame?

Capita spesso di essere presi da una voglia irrefrenabile di cibo anche quando non abbiamo fame, ma come mai? Perchè capita molto spesso di mangiare anche senza avere fame?

Uno studio preliminare realizzato da Palmiero Monteleone, del Dipartimento di psichiatria della Seconda Università di Napoli, e pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism rivela il meccanismo che sta alla base di tale comportamento.

La differenza tra le situazioni deriva dalle reazioni biochimiche all’interno dell’organismo, ovvero dal diverso dosaggio dell’ormone grelina (che stimola l’appetito) e di uno specifico cannabinoide. I ricercatori hanno esaminato un gruppo di giovani (uomini e donne) senza disturbi del comportamento alimentare sottoponendoli a due test, uno ad un mese di distanza dall’altro. Nello specifico, ai partecipanti è stato chiesto di consumare una colazione da 300 chilocalorie (77% di carboidrati, 10% di proteine e 13% di grassi) e subito dopo di quantificare il loro eventuale appetito residuo.

loading...

“I risultati ottenuti, in collaborazione con il Gruppo di ricerca sugli endocannabinoidi del Laboratorio di chimica biomolecolare del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pozzuoli – spiega il Professor Monteleone – sono solo preliminari ma suggeriscono la direzione in cui andare per capire che cosa sostiene il bisogno di gustare un succulento gelato con panna montata anche alla fine di un ricco pasto”.

LEGGI ANCHE: Mangiare in compagnia di altre persone fa ingrassare, uno studio lo dimostra

Durante l’esperimento è emerso che nonostante nessuno avesse più fame dopo la colazione, tutti hanno ceduto alla tentazione e consumato il piatto, ma in quantità maggiore nella prova con il cibo preferito rispetto a quella successiva con il cibo insapore.

Ma le cose non finiscono qui, infatti diversi studi dimostrano anche che spesso scegliamo cosa comprare e consumare più con gli occhi che con la testa. Succede che i cibi rossi e arancioni, per esempio, abbiano molte più chance di finire nel nostro carrello. Questo perché inconsciamente associamo a quei colori una certa abbondanza di vitamine.

Loading...

Inoltre anche secondo uno studio della Cornell University, i cooking show televisivi sono una delle principali ragioni per cui mangiamo male, o meglio ignorando il nostro reale fabbisogno calorico. La ricerca dimostra che coloro che imparano a cucinare seguendo questi programmi assumono un 16% di kcal in più rispetto a coloro che gli show si limitano a guardarli e rinunciano ad emulare i cuochi. A volte basterebbe solo seguire la logica.

Ma mangiare anche senza avere fame fa bene o fa male? Un esperimento della Cornell University stabilisce la linea di condotta e dice che è meglio resistere alle tentazioni e farsi guidare dall’appetito. I livelli di glucosio nel sangue rimangono più bassi. In buona sostanza, dovremmo lasciarci guidare più dall’appetito che dai contesti e dalle situazioni in cui ci ritroviamo. A patto, ovviamente, di avere un buon autocontrollo.

I ricercatori hanno coinvolto 45 studenti universitari domandando loro di autovalutare il proprio livello di fame e consumare in seguito un pasto ricco di carboidrati.

Loading...

Author: Se red

Share This Post On