Cucinare per gli altri fa bene alla mente

Preparare i dolci per gli altri è un gesto di puro affetto, può essere anche rilassante ma secondo la scienza adesso fa anche molto bene alla salute. Ma come mai?

A spiegarlo ci hanno pensato per l’esattezza gli scienziati della Boston University, secondo i quali la preparazione dei dolci è una forma di auto-espressione e di comunicazione e vale ancora di più se è fatta per gli altri, con una serie di benefici.

Susan Whitbourne, professore di scienze psicologiche all’Università del Massachusetts, spiega che donare il cibo creato con le proprie mani, in questo caso un dolce, può essere utile per le persone che hanno difficoltà ad esprimere ciò che provano attraverso le parole. Non è un caso che molte culture considerino il cibo com un’espressione d’amore. Donarlo lo è ancora di più.

La preparazione di un dolce inoltre presuppone una serie di attenzioni, ci sono le azioni del calcolo degli ingredienti, dei pesi, ci si concentra su odori e sapori, dunque si dà vita a un atto di consapevolezza del momento presente che può aiutare a ridurre lo stress, un po’ come nel caso della meditazione.

LEGGI ANCHE: Cucinare. Gli uomini bravi ai fornelli lo sono anche a letto

Lo stress rappresenta un elemento molto determinante nella vita delle persone a causa dei ritmi frenetici e delle preoccupazioni che la vita quotidiana mette di fronte a ciascuno, e trovare una maniera per affrontarlo è utile per condurre una vita più sana.

“Questa pratica ha il vantaggio di permettere alla gente di esprimere la propria creatività. Numerosi documenti scientifici collegano l’espressione creativa al benessere generale. Che si tratti di pittura o di fare musica o di cucinare, le persone sperimentano una sensazione di sollievo dallo stress”, ha detto Donna Pincus, professore associato di scienze psicologiche e del cervello alla Boston University.

Donna Pincus, professoressa associata di psicologia e neuroscienza alla Boston University, ha spiegato che cucinare dolci per qualcuno ha grandi benefici sulla psiche perché, per prima cosa, si dà sfogo al proprio estro creativo. Spesso sfornare dolci è anche un modo per esprimere i propri sentimenti in persone che non sono molto estroverse o che hanno magari subito dei traumi e delle inibizioni.

«Se vi concentrate sul profumo e sul sapore, sull’essere presenti nel momento della creazione, questo atto di consapevolezza nel momento presente può tradursi anche in una riduzione dello stress», spiega la professoressa. La cucina aiuta anche in un processo di pianifIcazione: «non sprecare il proprio tempo a rimuginare sui propri pensieri che, come sappiamo, porta alla depressione e ad altri pensieri tristi. Il bello di cucinare dolci è il risultato tangibile alla fine e l’effetto benefico che ha sugli altri».

“Esistono tantissime pubblicazioni che parlano della connessione tra espressione creativa e benessere generale. Che sia la pittura, la musica (o i dolci) c’è una diminuzione dello stress derivante dall’avere uno sfogo e un modo per esprimersi”, hanno spiegato ancora gli esperti. Dunque se la maniera migliore per esprimere sentimenti e stare bene significa preparare un dolce allora fatelo!

loading...

Author: Se red

Share This Post On