Cosa leggere di Bukowski?

Charles Bukowski, il poeta e scrittore statunitense di origine tedesca molto amato sia dai grandi che dai giovanissimi, nella sua lunga e tormentata vita, scrisse moltissime opere di diverso genere 

Vi ricordiamo di quanto lo scrittore ebbe  una vita difficile e travagliata che possiamo ritrovare proiettata nei suoi libri. Scrisse sei romanzi, centinaia di racconti e migliaia di poesie, per un totale di oltre sessanta libri. Le sue opere raccontavano storie di vita vissuta, anche della sua vita, delle sue esperienze, dei suoi tormenti, di una vita dissoluta e circondata da vizi di vario genere. La corrente letteraria a cui spesso viene associato era proprio quella del realismo sporco.

loading...

LEGGI ANCHE: Le poesie più belle di Bukowski

Tuttavia vi consigliamo alcuni testi davvero da non perdere e da leggere, magari sotto l’ombrellone in questa calda e torrida estate. Per prima cosa vi consigliamo di mettere in valigia o sul comodino il testo intitolato:

1) “Post office” (1971): Si tratta di un romanzo autobiografico davvero interessante per chi ha un debole per l’autore e che vede come protagonista l’alter ego dell’autore, Henry Chinaski, che lavora come postino.

Loading...

E’ davvero molto interessante in questa storia, sopratutto il rapporto del protagonista con il suo lavoro e con la vita di routine, disprezzato esattamente come per l’autore. Tra lunghe bevute e amplessi con numerose donne, il romanzo sembra ricalcare la strada di vita intrapresa dal caro Charles Bukowski. Il  secondo libro che dovete assolutamente leggere è: 2) “Storie di ordinaria follia” (1972): forse la sua raccolta di racconti più famosa, “Storie di ordinaria follia” va necessariamente letto e non solo da chi ama la letteratura. Il motivo è che in questi racconti incontriamo un variegato e divertente specchio della natura umana nella sua peggiore accezione.

Alcolisti, prostitute, furfanti, giocatori incalliti e criminali fanno da sfondo alle vicende, a quanto sembra, autobiografiche dell’autore. Come dice il titolo del romanzo questi racconti sono di “ordinaria follia” e come tali non annoieranno. Il terzo libro che vi consigliamo di leggere almeno una volta è

3) “Pulp. una storia del XX secolo”: Questo romanzo venne pubblicato postumo nel 1994 e narra la storia di un detective di Los Angeles con il vizio dell’alcol e del gioco che lo ostacolano nelle sue ricerche. Tra situazioni e personaggi assurdi e spesso surreali, questo romanzo è una sintesi molto interessante della sua carriera letteraria, cinico e perfettamente in grado di descrivere la società contemporanea.

Loading...

Author: Se red

Share This Post On